10 punti panoramici di New York da non perdere

Scritto da Serena Puosi

Categorie: USA

Condividi su:

New York è conosciuta in tutto il mondo per gli skyline di Manhattan: non c’è articolo, brochure o pubblicità che non ritragga il profilo dei suoi famosi grattacieli. In effetti, chiunque pensi alla città che non dorme mai avrà in mente le iconiche immagini di edifici che si stagliano verso il cielo con architetture sempre più futuristiche.

Gli skyline di Manhattan contraddistinguono a tal punto New York che in un viaggio qui è interessante andare a caccia delle viste più spettacolari per catturare immagini indimenticabili da più luoghi di osservazione.

Quali sono quindi i punti panoramici della città da cui osservare gli skyline di New York più belli? Ne ho riuniti 10 in questo post: non perdetevi queste esperienze!

Prima di partire: le cose da sapere

Se volete organizzare per bene il vostro viaggio a New York vi segnalo il post “New York City in 7 giorni: il nostro itinerario di viaggio” in cui trovate l’elenco delle cose da sapere prima di partire.

Vi faccio un riassunto dei requisiti indispensabili qui per non partire impreparati. Per organizzare un viaggio a New York le prime cose a cui dovete pensare sono:

  • Passaporto con data di scadenza successiva alla data prevista per il rientro in Italia. I cittadini UE, in possesso di un passaporto elettronico o biometrico, possono beneficiare del programma di esenzione dal visto, che consente di entrare, per soggiorni turistici o di lavoro fino a 90 giorni, o transitare negli Stati Uniti senza visto, ma con un’autorizzazione di viaggio elettronica (ESTA).
  • L’ESTA (Electronic System for Travel Authorization), ovvero il visto turistico per gli Stati Uniti, da compilare online, deve essere stipulato da ogni cittadino italiano, di qualsiasi età, che viaggi verso gli Stati Uniti. Esiste un sito ufficiale in inglese, ma se non capite bene la lingua ci sono agenzie che lo fanno per voi e tutta la procedura è in italiano. Sia che si tratti di un ESTA per viaggi di lavoro che si viaggi per motivi di svago, va sempre posseduto. L’ESTA, utilizzando il modulo di richiesta online, si ottiene nella maggior parte dei casi entro un giorno, ma in casi eccezionali possono essere necessarie fino a 72 ore: chiedetelo per tempo. Importante da sapere: l’autorizzazione ESTA è obbligatoria anche in caso di semplice scalo o transito in aeroporto.
  • Nessuna vaccinazione è obbligatoria per gli Stati Uniti, tuttavia è sempre meglio consultare il sito, nonché il proprio medico. Per quanto riguarda l’assicurazione medica, pur non essendo obbligatoria, è altamente consigliata considerando le ingenti spese della sanità statunitense.

Cosa si intende con skyline di New York?

Prima di buttarmi a capofitto sui 10 punti panoramici di New York da non perdere faccio una premessa. Con skyline di New York si intende in genere il profilo dei grattacieli di Downtown, ossia la zona sud di Manhattan, quella che si affaccia sulla baia in cui si trova la Statua della Libertà. Quindi lo skyline generalmente inteso è quello che un tempo vedeva svettare le Torri Gemelle e oggi la Freedom Tower, è quel profilo da cartolina che abbiamo visto in innumerevoli film e serie tv.

Però New York è talmente grande e variegata che fermarsi a questa vista, per quanto iconica, potrebbe essere limitante. Ecco perché per estensione possiamo includere anche altri skyline di New York nell’elenco, che non siano sono i grattacieli di Downtown,ad esempio a Midtown troviamo il Chrysler Building e l’Empire State Building… e che fai, non li includi? 😉

Ecco a voi i 10 punti panoramici di New York da non perdere!

1. I grattacieli con le terrazze panoramiche più famose

New York dall’alto è un vero e proprio must. Durante i miei viaggi a New York non mi sono fatta mancare questa esperienza e ho scelto di salire sulle terrazze panoramiche dell’Empire State Building e sul Top of the Rock. L’offerta, comunque, è in costante aggiornamento e negli ultimi anni si sono aggiunti punti di osservazione sempre nuovi e più vertiginosi! Ho parlato di questo tema nel post “New York dall’alto: 5 grattacieli con viste spettacolari”.

2. High Line

La High Line è stata una delle più belle scoperte del mio ultimo viaggio a New York City. Si tratta si un parco sopraelevato fondato nel 2009 e costruito sulla storica linea ferroviaria merci che attraversava il West Side di Manhattan. La High Line si fa strada per circa 2,3 chilometri sopra le vie della città, offrendo viste sullo skyline davvero spettacolari. Percorrerla in primavera è stato un valore aggiunto poiché le fioriture andavano ad arricchire i grattacieli di splendidi colori.

I binari di questa ex ferrovia attraversano il Meatpacking District, zona di negozi e ristoranti; la storica zona di Chelsea fino ad arrivare al The Vessel, una struttura architettonica a nido d’ape di 16 piani e attrazione turistica costruita come parte del progetto di riqualificazione urbanistica Hudson Yards a Manhattan.

3. Crociere e tour in battello

Lo Staten Island Ferry è un traghetto che collega Manhattan a Staten Island ed è completamente gratuito. Un’idea per avere delle viste spettacolari di Lower Manhattan e della Statua della Libertà è quindi prendere questo traghetto e fare la traversata per godere del bellissimo panorama e scattare foto. Il traghetto Staten Island Ferry si prende dal molo South Ferry, impiega circa 25 minuti per raggiungere la sponda opposta e il servizio è disponibile 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, ma cercate di evitare le ore di punta!

Anche il traghetto per Liberty Island per raggiungere la Statua della Libertà offre viste spettacolari, così come le numerose crociere che si possono prenotare con diverse compagnie (in questo caso ovviamente a pagamento).

4. La funivia di Roosevelt Island

Anche questa è una esperienza che ho fatto durante l’ultimo viaggio a New York e ne è valsa assolutamente la pena! La Roosevelt Island Tramway, una funivia che ricorda quelle di montagna, è operativa da quasi 50 anni a New York e permette di vedere Manhattan da una prospettiva diversa.

La Roosevelt Island Tramway è una funivia di circa 3 chilometri che collega Roosevelt Island – un’isola lunga e stretta sull’East River fra Manhattan e il Queens – con Manhattan e che corre parallela al Queensboro Bridge.

La Roosevelt Island Tramway si prende da Tramway Plaza sulla 2nd Avenue, fra la 59th Street e la 60th Street e per il biglietto si ha bisogno della Metrocard da cui verrà scalato il corrispettivo di una corsa.

5. Le terrazze dei rooftop bar

Guardare lo skyline di New York al tramonto sorseggiando un drink fa molto Sex and the City… ma è anche un’ottima idea per concludere la giornata nella Grande Mela con una vista pazzesca! Esistono molti rooftop bar e hotel con terrazze panoramiche da cui godersi New York dall’alto, non ne ho esperienza diretta ma cercando online si trovano facilmente dei nomi di locali, sicuramente ci sarà anche quello che fa per voi! Vi consiglio di fare un giro su Instagram per vedere qualche Reel di anticipazione e di controllare sempre se il locale accetta o meno minori.

Foto: Yelp Inc. su Flickr

6. Terrazza del Metropolitan Museum of Art

Il MET o Metropolitan Museum of Art è una vera e propria istituzione di New York con i suoi 180.000 metri quadrati riempiti di opere d’arte. Per prendervi una pausa dalla visita potreste pensare di fare una sosta al Cantor Roof Garden Bar situato al 5° piano e dal quale si gode una vista magica di Central Park e dello skyline. Questa vista dei grattacieli di New York che si ergono al di là della coperta verde di Central Park sarà la ciliegina sulla torta della vostra visita!

I biglietti per visitare il museo (e quindi la terrazza panoramica) si possono acquistare in loco oppure online, i bambini sotto i 12 anni entrano gratis e occhio al giorno di chiusura che è il mercoledì. In questo rooftop bar troverete un giardino pensile, alcune panchine e tavoli dove sedersi e un grande prato in cui stendersi. Il bar è aperto da metà aprile a ottobre.

7. Statua della Libertà

La Statua della Libertà è tra i siti più iconici di New York City e offre la possibilità di catturare una vista davvero unica della città e dell’area del porto. Dall’isola su cui si trova – Liberty Island – si hanno delle viste fantastiche dello skyline di New York e ancora di più dalla sua corona, dove si accede solamente prenotando con molti mesi di anticipo i biglietti online sul sito web della Statue Cruises, sezione Crown Reserve.

Per raggiungere la Statua della Libertà si può prendere un traghetto da Battery Park a Manhattan o da Liberty State Park nel New Jersey, in entrambi i casi è necessario sottoporsi a controlli di sicurezza.

8. Il ponte di Brooklyn

Il ponte di Brooklyn o Brooklyn Bridge collega il quartiere di Brooklyn al sud di Manhattan. Altra icona indiscutibile della città, il ponte offre un percorso pedonale da cui è possibile ammirare ampie vedute di Brooklyn, di Manhattan e del porto. La passeggiata di 1.834 metri è perfetta per fotografare lo skyline attraverso i cavi di metallo e i riflessi sull’acqua sottostante.

Il ponte fu costruito nel XIX secolo e la sua ingegneria rappresentò il massimo del progresso per l’epoca: ancora oggi la vista del ponte dal Brooklyn Park merita la camminata.

9. Manhattan Bridge e DUMBO

DUMBO – che sta per Down Under Manhattan Bridge Overpass, cioè “giù sotto il cavalcavia del Manhattan Bridge” – è un quartiere che negli ultimi anni ha acquisito sempre più notorietà per via di uno scatto molto famoso: quello dell’Empire State Building incorniciato dal Manhattan Bridge tra due blocchi di palazzi color mattone.

Vi consiglio di considerare il quartiere di DUMBO durante una visita di New York perché qui si trova iIl Brooklyn Bridge Park, che si estende per circa due chilometri costeggiando l’East River. È da qui che si può osservare uno splendido panorama sullo skyline di Manhattan tra i piloni dei due ponti (Brooklyn e Manhattan).

10. Gantry Plaza State Park

A 20 minuti a nord del centro di Manhattan si trova Long Island, dove ho soggiornato nell’ultimo viaggio a New York per contenere un po’ i costi. È stata una fortuna perché mi ha permesso di visitare comodamente il Gantry Plaza State Park, dove altrimenti forse non sarei andata.

Il Gantry Plaza State Park si trova lungo l’East River e si estende per una bella striscia di verde a bordo fiume unendosi a Hunter’s Point. Da qui si hanno spettacolari viste sullo skyline di Midtown Manhattan, con incredibili opportunità fotografiche che diventano uniche al tramonto e a poco a poco le luci dei grattacieli si accendono lasciando il posto a una nuova magia.

Post in collaborazione

Lascia il primo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Scorri tra altri articoli selezionati attentamente per offrirti una visione più ampia e approfondita su argomenti correlati, arricchendo così la tua esperienza di lettura.

10 fatti assurdi su Las Vegas

Las Vegas è la città degli eccessi per antonomasia, ma conosci già queste 10 cose assurde che la riguardano? Leggi il post…