Cosa vedere a Porto in 3 giorni: un itinerario

Scritto da Serena Puosi

Categorie: Portogallo

Condividi su:

Porto, nel nord del Portogallo e seconda città del paese, è una destinazione che incanta con la sua combinazione di storia, cultura e paesaggi mozzafiato (ma diciamoci la verità: anche per il celebre vino!). Camminare per le sue stradine acciottolate e incantarsi davanti agli azulejos sono tra le esperienze più belle che la città possa offrirvi.

In questo post, vi guiderò attraverso un itinerario di tre giorni a Porto pensato per permettervi di scoprire le sue meraviglie senza fretta. Vi porterò in mezzo ai quartieri storici, vi consiglierò le visite imperdibili e le viste panoramiche sul fiume Douro da non perdere assolutamente.

Porto è una città perfetta per una fuga rilassante ed è ben collegata all’Italia da molti voli low cost. Sono a stata a Porto diverse volte quando, da studentessa universitaria, ho partecipato per sei mesi al programma Erasmus a Lisbona. Dovete sapere che tra le due città c’è una rivalità storica che, per osmosi, passa anche agli studenti universitari che si trasferiscono per un po’ in terra lusitana.

Questo significa che per me nella battaglia “è più bella Porto o Lisbona” vince per attaccamento affettivo Lisbona, ma da persona matura quale sono diventata ammetto che Porto ha molto da offrire e che sprigiona un fascino e una decadenza che meritano di essere visitate.

Partiamo allora per questo viaggio di 3 giorni a Porto: ecco tutte le informazioni per organizzare al meglio il giro.

3 giorni a Porto sono sufficienti?

Per un primo viaggio a Porto, tre giorni sono una quantità di tempo più che sufficiente da dedicare alla città, che non conta centinaia di attrazioni imperdibili.

Tuttavia, il fascino di Porto non si misura dal numero dei suoi monumenti, quindi merita una visita anche più rilassata per i suoi dettagli e le bellezze architettoniche che si trovano nelle stradine secondarie. Per goderti Porto come si deve, tre giorni sono perfetti anche per escursioni nei dintorni.

Imperdibili, infatti, sono le degustazioni del vino di porto a Vila Nova de Gaia, oppure potreste pensare di aggiungere una di queste escursioni per rendere il viaggio più completo:

Escursioni consigliate nei dintorni di Porto

Escursione a Guimarães e Braga

Escursione a Fatima e Coimbra

Tour di vigneti e cantine nella Valle del Douro

Escursione a Santiago di Compostela

Porto
Foto di Matt Roskovec su Unsplash

Itinerario di 3 giorni a Porto

Ecco come visitare Porto in 3 giorni se per voi è la prima volta in città. Per darvi un’idea di come è suddiviso:

1° giorno: centro città zona ovest, Ribeira e Vila Nova de Gaia (degustazione di porto inclusa)

2° giorno: centro città zona est

3° giorno: una escursione di un giorno tra quelle suggerite

Porto in 3 giorni: 1° giorno

Il centro storico di Porto è molto raccolto e si gira bene a piedi. Se non avete problemi a macinare scalini e chilometri potete fare a meno dei mezzi, altrimenti potete sempre servirvi della metro e dei tram.

Se non sapete da dove cominciare, il mio suggerimento è sempre il solito: o salite nel punto più alto della città e cercate di capire l’orientamento e le distanze, oppure prendete parte a un tour gratuito per farvi dare subito un’infarinatura della città da una guida esperta. Vi lascio il link per prenotare il free tour di Porto:

La Torre dos Clérigos

Torre dos Clérigos è un campanile alto 76 metri adiacente all’omonima chiesa (la Igreja dos Clérigos o Chiesa dei Clerici) in stile barocco. Dalla sua sommità si apprezza una delle viste più belle di tutta la città ed è proprio a questa che mi riferivo nel paragrafo precedente: il mio tour a Porto è cominciato proprio qui. Per raggiungere la cima della torre bisogna salire 225 gradini a chiocciola: non è indicato per chi fa fatica con questo genere di attività. I biglietti possono essere acquistati online a questa pagina o sul posto.

torre dos clerigos
PatricialaraiaCC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Igreja do Carmo

La Igreja do Carmo o Chiesa del Carmelo è a breve distanza dalla Torre dos Clérigos attraversando il Giardino della Cordoaria (jardim da Cordoaria): vale la pena farci un salto per ammirare una delle chiese più belle della città. Unita alla Igreja dos Carmelitas attraverso la Casa Escondida (casa nascosta), è chiamata anche chiesa gemella e risale alla seconda metà del XVIII secolo. È uno degli edifici più notevoli dell’architettura rococò della città: al suo interno ci sono intarsiature dorate, mentre la sua facciata laterale è completamente ricoperta di piastrelle bianche e blu (i cosiddetti azulejos).

igreja do carmo
Ruialbuquerque, CC BY-SA 3.0 https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0, via Wikimedia Commons

Livraria Lello

Negli anni la Livraria Lello è diventata una vera e propria istituzione a Porto e quindi è stato necessario organizzare gli ingressi con un biglietto da acquistare qui (che viene poi riscattato con l’acquisto di un libro).

Il successo planetario di questa libreria risiede nella sua meravigliosa architettura di edificio neogotico e per l’emblematica scala che si ritiene abbia ispirato la scrittrice di Harry Potter JK Rowling per quella della famosa scuola di magia di Hogwarts e la libreria in Diagon Alley. La scrittrice, infatti, era solita frequentare la libreria quando negli anni ’90 viveva e insegnava inglese a Porto.

libreria Lello
Porto Convention & Visitors Bureau su Flickr

Miradouro da Vitória

Scendendo in direzione della Ribeira fermatevi al Miradouro da Vitória per ammirare una delle viste più belle della città. Da qui, infatti, si possono osservare tra le case del quartiere Vitória il fiume Douro, la Cattedrale, il Palazzo Vescovile, il Ponte Luís I e il lungofiume di Vilanova de Gaia. È davvero uno spettacolo da vedere.

Il Palazzo della Borsa

Il Palazzo della Borsa (Palácio da Bolsa) accanto alla Chiesa di São Francisco è un edificio neoclassico protetto dall’UNESCO. La Sala Araba in stile moresco, la cui costruzione ha richiesto 18 anni, è il gioiello del palazzo e può essere visitata solo con una visita guidata. Si prenota qui.

stanza dorata palazzo della borsa
Isabelle Puaut su Flickr

Ribeira do Porto

A questo punto finalmente è il momento di scoprire uno dei quartieri più popolari di Porto, quello de La Ribeira, sulle rive del Douro. Si tratta sicuramente di uno dei più frequentati dai turisti e ricco di proposte gastronomiche e di attività da fare, in primis la gita in barca sul fiume attraversando i bellissimi ponti (tra gli altri: il ponte Arrábida, il ponte Infante don Enrique, il ponte María Pía e il famoso ponte Don Luis I).

ribeira porto
Foto di Nick Karvounis su Unsplash

Ad accogliervi al molo troverete le tipiche imbarcazioni di Porto che un tempo trasportavano le botti di vino dai vigneti della Valle del Douro alle cantine di Vila Nova de Gaia.

Trattandosi di una delle attività più richieste di Porto, vale la pena prenotare in anticipo. Potete scegliere tra queste opzioni (in ordine di popolarità) e prenotare direttamente da questi link:

Crociera dei sei ponti da Porto

Crociera dei sei ponti da Vila Nova de Gaia

Festa in barca sul fiume Douro

Crociera dei sei ponti con cena

Giro in veliero al tramonto

Esiste anche un free tour della Ribeira di Porto

Ponte Dom Luís I

Il ponte più conosciuto e fotografato di Porto è senza dubbio il ponte Dom Luís I, una struttura ad arco in ferro lungo 385 m e alto 85 m dedicato a Luigi di Braganza, re del Portogallo. Fu costruito dall’ingegnere belga Théophile Seyrig, collega e contemporaneo di Gustave Eiffel. Il livello superiore è percorso esclusivamente dai treni della metrotranvia cittadina e dai pedoni e, dal 1996, è stato inserito nei siti del patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

ponte dom luis I
Foto di Fabian Schultz su Unsplash

Miradouro da Serra do Pilar

Una volta attraversato il ponte siete a Vila Nova de Gaia: dirigetevi al belvedere da Serra do Pilar per godervi una vista mozzafiato sulle mura della città, la Sé Catedral, l’estuario e una visione complessiva di Porto. Questo ex convento del XVI secolo è ora una caserma militare.

Porto vista da Vila Nova de Gaia
Di Diego Delso, CC BY-SA 3.0

Le cantine di Vila Nova de Gaia

Impossibile visitare Porto senza fare almeno una degustazione del famigerato vino (a meno che non siate astemi)!In ogni caso, una visita alle cantine di Porto (o per meglio dire, di Vila Nova de Gaia) è un’attività interessante per conoscere meglio la storia di questa zona del Portogallo. Le cantine di Porto sono molto scenografiche con tutte le botti allineate e quindi vi consiglio di visitarne almeno una.

Ci sono molte opzioni, ve le elenco in ordine di popolarità:

Visita alla cantina Cockburn’s (in italiano)

Visita guidata della cantina Burmester (in italiano)

Visita alla cantina Poças (in italiano)

Visita guidata della cantina Cálem (in inglese)

Se, invece, volete dedicare una giornata intera al vino, ecco un bellissimo

ve lo consiglio anche come opzione per il terzo giorno.

degustazione porto
Foto di Maksym Kaharlytskyi su Unsplash

Porto in 3 giorni: 2° giorno

Cattedrale di Porto

È il momento di una passeggiata nel quartiere di Batalha per visitare la Sé o Cattedrale di Porto, uno degli edifici più antichi della città e monumento nazionale. Entrate e visitate questa chiesa del XII secolo in stile gotico e romanico con un chiostro decorato molto bello.

Anche all’esterno della chiesa vi aspettano delle viste stupende: dalla Piazza della Cattedrale, infatti, si osserva un panorama eccellente su Porto e Vila Nova de Gaia.

cattedrale di porto
Alegna13, CC BY-SA 3.0 https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0, via Wikimedia Commons

Stazione di São Bento

Una stazione ferroviaria come attrazione turistica? Eh già, perché la spettacolare São Bento è considerata una delle stazioni ferroviarie più belle del mondo. È stata progettata dall’architetto portoghese José Marques da Silva e raffigura secoli di storia portoghese attraverso 20.000 piastrelle blu e bianche. La stazione fu costruita sul sito di un antico monastero benedettino e l’impresa dovette attendere decenni finché non morì l’ultima suora nel 1892. La leggenda narra che infesti la stazione ancora oggi!

stazione di Sao bento
Foto di jaime.silva su Flickr

Rua das Flores

Potete proseguire facendo una passeggiata nella vicina Rua das Flores, una delle strade più animate di Porto con cene all’aperto e musica dal vivo in estate. È sempre affollata e molto turistica, ma vale la pena passarci per immergersi in un’atmosfera festaiola e ascoltare la musica degli artisti di strada.

Mercato Bolhão

Il Mercato Bolhão (Mercado do Bolhão in portoghese) è uno storico mercato inaugurato nel 1914 su due livelli in un edificio neoclassico. Le attività commerciali sono distribuite intorno a un grande cortile centrale e qui potete trovare frutta e verdura freschi, ristoranti e ovviamente l’immancabile baccalà!

Mercato Bolhão
Foto di Rui Alves su Unsplash

Avenida Dos Aliados

Avenida Dos Aliados è una delle arterie principali della città ed è fiancheggiata da grandiosi edifici in stile beaux-arts. Su questa grande via si trova anche l’imponente câmara municipal (il municipio) e quello che è stato definito il McDonald più bello del mondo (per quanto possa essere bello un McDonald 😜).

Capela das Almas de Santa Catarina

La cappella delle anime è un altro edificio iconico di Porto caratterizzato da esterni piastrellati di azulejos bianchi e blu con scene di vita dei santi. La Capela das Almas si trova in Rua de Santa Catarina, la principale via dello shopping di Porto non distante dal al Mercado do Bolhão e alla caffetteria storica Confeitaria do Bolhão, dove gustare i pastel de nata. Altri due indirizzi per i golosi sono Manteigaria e Castro – Atelier De Pastéis De Nata.

Capela das Almas de Santa Catarina
Vitor Oliveira from Torres Vedras, PORTUGAL, CC BY-SA 2.0 https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0, via Wikimedia Commons

Assistere a uno spettacolo di fado

Il fado è la struggente musica portoghese e uno dei tratti peculiari della cultura lusitana tanto che è stato dichiarato Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità. Se siete alla ricerca di un posto in cui immergervi completamente nelle melodie del fado a Porto, questo è senza dubbio la Casa da Guitarra: si tratta di un negozio di strumenti musicali a corda tipici portoghesi e specialmente pensati per il fado. Prenotate la vostra serata tipica qui:

Porto in 3 giorni: 3° giorno

Concludete i tre giorni a Porto con una gita di un giorno o un altro giro di visite turistiche della città. Alcune delle migliori gite di un giorno da Porto sono:

1. La valle del Douro

Se avete apprezzato la degustazione di vino di Porto potrebbe interessarvi completare la visita con un tour nella valle del Douro con vigneti a perdita d’occhio. La cosa migliore da fare è noleggiare un’auto o prenotare queste escursioni consigliate a Porto:

Tour dei vigneti e delle cantine nella Valle del Douro

oppure

Tour della regione del Douro

valle del douro
Foto di Rach Sam su Unsplash

2. Escursione ad Aveiro

Un’altra bella escursione di un giorno da Porto è la visita alla città di Aveiro anche conosciuta come “Venezia portoghese” a causa dei suoi canali e dei «Moliceiros», una tradizionale imbarcazione simile alle gondole. Vicino ad Aveiro ci sono diversi chilometri di spiagge amate dai surfisti. Si può raggiungere Aveiro in treno dalla stazione di São Bento con un viaggio di meno di un’ora oppure prenotando una escursione guidata.

aveiro
Foto di Ricardo Resende su Unsplash

3. Foz do Douro

Foz do Douro è la zona in cui il fiume Douro raggiunge il mare ed è situata a 5 km dal centro di Porto. È una zona benestante e pittoresca con piccole spiagge sabbiose e rocce di granito. Ci sono eleganti ristoranti e caffè, spiagge, una fortezza da visitare (la Fortaleza de São João da Foz) e si raggiunge facilmente con autobus e tram.

foce del douro
Foto di Rui Alves su Unsplash

Informazioni pratiche

Come arrivare a Porto

Aereo: l’aeroporto di Porto si chiama Francisco Sá Carneiro. I voli low cost dall’Italia partono da Bari, Bologna, Cagliari, Milano, Pisa, Roma, Torino, Trapani e Venezia.

Treno: se state già facendo un tour del Portogallo sappiate che i treni a Porto arrivano a due stazioni: Campanhã (la stazione più grande a est di Porto) o São Bento (una bellissima stazione nel centro della città). La tratta Porto-Lisbona impiega circa tre ore.

Autobus: in tutta Europa la compagnia Flixbus connette città e paesi. Verificate sul sito ufficiale se i prezzi sono più convenienti degli altri mezzi.

Dall’aeroporto di Porto alla città c’è la metropolitana (la linea viola E fino alla stazione di Trinidade), l’autobus (GetBus), il taxi o servizi come Uber, Bolt o Free now.

Dove dormire a Porto: quartieri e sistemazioni

Ribeira (il quartiere lungo il fiume) è un posto bellissimo e popolare in cui soggiornare, ma è anche molto frequentato e richiede una ripida camminata per raggiungere il centro città. Se desiderate soggiornare qui, consiglierei The Editory House Ribeira.

Rimanendo in una zona centrale della città vicino alla vita notturna (quindi potrebbe essere l’ideale per chi viaggia da solo o con una comitiva di amici) le opzioni potrebbero essere:

B The Guest Downtown se cercate un hotel centralissimo e con ottimi voti su Booking

Trindade Premium Apartments per un appartamento in zona centrale che va sempre a ruba

Invictus Hostel per un ostello centrale e con ottimi punteggi

Cedofeita è un quartiere trendy noto per le gallerie e i caffè di Rua Miguel Bombarda. È a pochi passi dal centro della città. Ecco tre scelte:

Casa Antiga è una bellissima opzione con giardino

ORM Almada Apartments sono ottimi per una maggiore privacy

Oporto Sky Hostel è la migliore opzione economica

Disclaimer

All’interno del post trovate link a siti affiliati per la prenotazione degli alloggi e dei tour. Significa che se cliccate sul link e prenotate sul sito, io ricevo una piccola percentuale sull’acquisto anche se voi non avrete nessun costo aggiuntivo. Utilizzando questi link aiuterete a supportare il mio blog e tutto il lavoro di cui usufruite gratuitamente. Grazie!

Foto di copertina: Everaldo Coelho su Unsplash

Lascia il primo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Scorri tra altri articoli selezionati attentamente per offrirti una visione più ampia e approfondita su argomenti correlati, arricchendo così la tua esperienza di lettura.